I Presidenti

Storiche presidenze del calcio Zerman

 

Maurizio “Chico” Toniolo presidente dal 1987 al 1988

Il presidente della fondazione. Ha condotto la società solo per il primo anno, anno della prima partecipazione al campionato AIAC, che ha messo in moto l'intera macchina del calcio Zerman.

Gli impianti al loro collaudo, le attività per la manutenzione ordinaria e straordinaria, i rapporti con l'Amministrazione Comunale di Mogliano Veneto e tanto tanto volontariato da parte di tutti i pionieri che poi al sabato dovevano pure scendere in campo. E' stato così che, a partire da questa prima stagione, sono poi iniziate le attività che hanno portato al completamento degli impianti, le tribune, i riflettori, il calcetto ed al continuo miglioramento del fondo che fa sì che ancora oggi il nostro campo abbia uno dei fondi migliori tra quelli delle nostre zone.

Giovanni Giacometti presidente dal 1988 al 1999

La lunga presidenza di Giovanni Giacometti ha trasformato il calcio Zerman, che agli albori era un gruppo strettamente legato al paese, in una vera e propria società di calcio amatoriale.

Negli anni ottanta, quando il calcio dilettantistico in tutta Italia stava cambiando la propria natura, la nascita delle società amatoriali ha visto il proliferare di tante realtà che sono passate dalle partitelle "de qua e de eà dea ciesa", a squadre che rappresentavano il paese in forma coerente e strutturata. Tutto questo a Zerman dava origine alla squadra locale.

Il grande merito della presidenza Giacometti è stato proprio quello di trasformare il calcio a Zerman andando a raccogliere atleti provenienti anche da ambiti non più solo ed esclusivamente legati al paesello ma anche dal bacino moglianese, trevigiano e mestrino ed a creare il senso di appartenenza ai colori sociali.

Alfredo De Stefani presidente dal 1999 al 2009 

Importanti passi avanti sono stati compiuti anche nel decennio di presidenza di Alfredo De Stefani.
Infatti, mentre da una parte si è accresciuto il senso di appartenenza alla squadra lavorando su gruppo e comunità (sono stati consolidati i rapporti con le associazioni del luogo: l’Associazione di Quartiere, la Luna d’Agosto, il Mandarino, Art4Sport ed altre ancora) dall'altra sono stati fatti importanti passi in avanti nella gestione societaria stessa.

In questo decennio si è passati infatti da una società poco disciplinata (ai rinfreschi AIAC si arrivava addirittura a tirar dietro i panini ai giocatori avversari), ad una coesione, organizzazione e disciplina interna, propria del calcio dilettantistico.

In chiusura della conduzione De Stefani viene inoltre organizzata la festa del ventennale che diventa un importante momento comune per le centinaia di persone che negli anni hanno tenuto alto l’onore dei valori dello sport a Zerman.

Claudio “Cecca” Ceccon presidente dal 2009 al 2012

Costituisce e formalizza la società creandone lo statuto e l’atto costitutivo. Ceccon diviene il primo presidente democraticamente eletto, dotato di propri organi sociali formalizzati e di una società vera e propria: l’Associazione Sportiva Dilettantistica (A.S.D.) Zerman.

Con la conduzione di Claudio Ceccon alla squadra non viene più precluso nessun obiettivo. Per far diventare il calcio Zerman una squadra vincente si inizia una fase di rinnovamento che traghetterà la squadra verso il Campionato Lega Amatori ed un avvicinamento con i giovani che daranno nuova linfa alla società.

Paolo Scomparin (presidenza in corso..)

Sotto la sua conduzione, l'ASD Zerman diventa vera e propria società calcistica.
Si comincia a costituire il settore giovanile, inizialmente con i Giovanissimi. L'anno successivo vede l'inserimento nella rosa delle formazioni di Pulcini, Esordienti ed Allievi.